Ultime notizie
Home / Ultime notizie / Lettera del Parroco – Maggio 2019

Lettera del Parroco – Maggio 2019

lettera_del_parrocoLettera di Maggio dell’anno 2019

Cristo è risorto! È veramente risorto. E noi lo andiamo riconoscendo presente e vivificante nella quotidianità della nostra vita.

Questo mese ascoltiamo l’esperienza dei bambini e degli adulti coinvolti nel processo di catechesi.

“ …del catechismo mi piace tutto: leggere il Vangelo, disegnare e fare delle scoperte su Gesù … ” –  “ …  pensavo fosse una noia mortale … ”-  “ … ho scoperto che è carino, interessante e ho scoperto nuove cose … ” –  “ … quello che conta è solo volerci bene … ”

“… io consiglierei a tutti di fare catechismo in questa Parrocchia perché tutte le catechiste ti spiegano tantissime cose, ad esempio: la storia di Gesù e altre cose…” – “…consiglio di venire a catechismo perché ci fanno giocare e ci fanno scrivere poco e non ci fanno studiare, e ci fanno fare la caccia al tesoro…”

“ … a me piace il catechismo perché è bello e divertente, è un momento di riunione con gli amici ci divertiamo e allo stesso tempo impariamo e poi facciamo tante attività carine e cartelloni colorati… alcune volte andiamo anche in giardino a fare giochi o a lavorare all’aria aperta…”

“…Il catechismo mi piace perché ci fanno fare i giochi e ci fanno imparare tanto di Gesù…”  –  “…Ma la cosa che amo di più è come ci spiegano le catechiste le cose importanti (soprattutto la vita di Gesù) …”

 “.. la cosa che mi piace fare di più a catechismo sono i cartelloni, che non sono semplici cartelloni, ma sono quelli che ti fanno imparare cose nuove. Ma la cosa che mi piace in assoluto è che ci fanno stare bene insieme e ci fanno imparare a stare in compagnia…”

“… a me piace il catechismo perché imparo tante cose utili in tutti i momenti, che mi aiutano nei momenti più difficili. E ci vado molto volentieri…”

“… a me piace il catechismo perché rincontro i miei amici. Lo consiglierei perché cresci nella fede con i tuoi coetanei. A me piace leggere il Vangelo e mettere in atto discorsi (sul Vangelo)…” – “…a me piace il catechismo perché mi piace fare i cartelloni, però la cosa più bella è quando facciamo i giochi all’aperto e le lezioni all’aperto…”

“… il catechismo mi piace perché stiamo insieme e ci divertiamo ma oltre a divertirmi e stare insieme parliamo di Gesù e di Dio. Il catechismo insegna a comportarci come Gesù. Da quando faccio catechismo so molte più cose su Gesù. E con gli amici sto di più con tutti…”

“…in me è cambiato il carattere, adesso sono più gentile e adoro andare a catechismo non vedo l’ora del campo estivo e soprattutto la giornata dei gavettoni…”

Abbiamo voluto iniziare con le parole dei bambini e delle bambine per farvi assaporare l’entusiasmo e la gioia che circola nei nostri incontri di catechesi.

Il cammino della catechesi è rivolto ai bambini dagli 8 ai 10 anni e si articola in tre anni. In questo tempo i bambini iniziano a partecipare alla vita della Chiesa e ai sacramenti della Riconciliazione e dell’Eucaristia. Ci incontriamo una volta alla settimana, il giovedì dalle 16.45 alle 18.00. L’equipe catechistica quest’anno è composta da Lucia, sr. Maria Franca e Stefano che accompagnano il primo anno; Cecilia, Francesca, Giulia e Silvia il secondo anno; sr. Anna Piera. Sr. Elena e Valerio il terzo anno. Le stesse formazioni di catechiste/i seguono il proprio gruppo per tutti e tre gli anni.

Il nostro programma di catechesi è impostato in modo da favorire il metodo esperienziale ed il lavoro di gruppo. Unico testo di riferimento è il Vangelo che viene consegnato ai bambini, nel primo anno di catechismo, durante una propria celebrazione liturgica. Le schede approfondite e ben strutturate tracciano il programma delle catechesi. Nel primo anno incontriamo Gesù, ci mettiamo in cammino con Lui per conoscerlo, proprio come fecero i primi discepoli che rivolgendo a Gesù la domanda “Maestro dove abiti?” ricevettero la risposta “Venite e vedrete”… e attraverso la lettura del Vangelo riviviamo gli episodi della vita di Gesù, scopriamo il messaggio delle parabole e riceviamo l’annuncio del Regno; con la preghiera impariamo a dialogare con Gesù. Nel secondo anno ripercorriamo la storia biblica del popolo di Dio e con essa il significato del tema dell’Alleanza. Proseguiamo facendo memoria del nostro Battesimo e nel mese di maggio celebriamo la Prima Riconciliazione. I primi mesi del terzo anno sono dedicati al tema dell’Eucaristia e, al termine di questo primo periodo, celebriamo la Prima Comunione in corrispondenza dell’8 dicembre, festa dell’Immacolata; durante il resto dell’anno approfondiamo poi i temi della messa, di una fede vissuta anche nel servizio verso il nostro prossimo e della gioia che da questo scaturisce, e del rapporto ‘fede e scienza’.

Ci piace organizzare gli incontri in modo che i bambini partecipino attivamente ai vari temi proposti, per cui a partire dalla lettura del Vangelo e dalle relative spiegazioni diamo spazio agli interventi spontanei, alla preparazione di cartelloni da tenere in aula, ai canti e a brevi drammatizzazioni. Cerchiamo anche di creare occasioni di svago come la caccia al tesoro e giochi all’aperto, in primavera organizziamo una giornata di fraternità e a giugno il campo estivo; sono tutte occasioni che permettono ai bambini di creare nuove amicizie e di sperimentare la condivisione e il piacere di stare insieme.

I bambini seguono così un percorso che non è esclusivamente finalizzato ai Sacramenti ma segna l’inizio di una vita comunitaria e di servizio.

Ed è proprio attraverso l’esperienza del campo estivo, che la vita comunitaria si sperimenta nel concreto: si consolidano amicizie, scattano situazioni di solidarietà, di accoglienza, di sostegno reciproco. Il campo è una vera palestra di vita che i bambini si trovano a vivere insieme e sotto l’attento controllo di noi catechisti ed educatori. Quest’anno andremo a Morlupo, nella casa dei Padri Teatini dal 25 al 29 giugno. Le attività del campo vengono preparate in base ad un tema che viene stabilito di anno in anno ed i servizi vengono svolti in autogestione. Oltre ai catechisti ed educatori, altre presenze fondamentali al campo sono le due cuoche che gentilmente si offrono volontarie tra le persone della nostra comunità. A tale proposito, chiediamo a chi desiderasse proporsi per il servizio di cuoca, di comunicarcelo per tempo avendo per questo campo qualche difficoltà. (si accettano nuove candidature!)

Il campo è bello perché si vive insieme!! Ci sono momenti dedicati alla catechesi, ai giochi di gruppo, al servizio ai tavoli, alle attività di laboratorio, ai canti, alle preghiere… e anche momenti di tempo libero…. E per finire in allegria … a grande richiesta …. nell’ultimo giorno del campo, i tanto attesi giochi d’acqua!!!

Cara comunità parrocchiale tutta, e cari genitori dei bambini in particolare, siamo certi e consapevoli che è il buon Dio che agisce nel cuore dei nostri bambini e ragazzi, ma noi possiamo offrire loro la bellezza di farli sentire parte viva di una comunità, che li accompagna nel loro cammino di fede, una fede che vive e cresce con il contributo e la testimonianza di ciascuno di noi; ed è per questo che vi chiediamo tutta la vostra vicinanza, partecipazione e preghiera.

Nel salutarvi vi lasciamo con i pensieri dei ragazzi e delle ragazze del terzo anno:

“…io mi sento amata da Dio sempre perché sono sicura che mi sta accanto ogni giorno…” “…io mi sento sempre amato da Dio perché è come un padre, so anche che lui ama me come tutte le altre persone del mondo più che può…” –  “… le volte che mi sento amato da Dio è quando sono triste e preso in giro …”

“… Ho scoperto il suo amore quando ho fatto la mia prima comunione, ma soprattutto durante il lungo cammino di catechismo…” –  “… l’Amore di Dio l’ho scoperto durante la Comunione e la Confessione…” –  “… quando ho saputo quello che ha fatto per noi…”

“… mi hanno raccontato tante storie di Gesù, ma quella più bella è quando ha moltiplicato i pani e i pesci…” –  “…quando cura il cieco con il fango perché e un miracolo gigantesco…” –  “… l’episodio che mi ha colpito profondamente è quando lo uccidono perché mi fa ricordare l’amore che ci dona…”

Ed ora vengo gli appuntamenti del mese.

Riconciliazione dei bambini
I bambini e le bambine – quest’anno sono quattordici – con i genitori e le catechiste si preparano sabato 4 alle ore 15:30 alla celebrazione della Riconciliazione che faremo sabato 11 alle 17:00

Giornata dei FriendsFritz
Domenica 5 i ragazzi delle medie invitano tutti a partecipare alla messa delle 11:00  e a fermarsi dopo, per un pranzo comunitario. I ragazzi offriranno dei dolci preparati da loro a integrazione di quello che tutti vorranno portare.

Incontro delle comunità religiose
Domenica 5 alle 17:00 le comunità religiose della parrocchia si incontrano a San Fulgenzio per un momento di fraternità e per condividere una riflessione sulla situazione e le chiamate della comunità parrocchiale.

“Ecco, io faccio nuove tutte le cose!” – Includere è raccontare il Volto di Dio
Mercoledì 8 alle ore 20:00 Nuova Proposta ci invita in chiesa all’ascolto del settimo e ultimo racconto biblico di questo ciclo, che nell’inclusione cerca il volto di Dio.

Assemblea diocesana della Chiesa di Roma con Papa Francesco
Giovedì 9 alle ore 19:00 nella basilica di San Giovanni il nostro vescovo ci presenterà il prossimo passo del nostro cammino diocesano: ascoltare il grido della città. Per partecipare è necessario avere un biglietto che si potrà ritirare da martedì 7 in parrocchia.

Confermazione
Domenica 12 alle ore 19:30 il vescovo Paolo Selvadagi presiede la messa di Confermazione di alcune persone adulte della comunità.

Consiglio pastorale
Lunedì 13 alle ore 20:00 il Consiglio pastorale prepara l’assemblea comunitaria  di domenica 26 nella quale raccoglieremo le indicazioni di cammino del nostro vescovo Francesco e inizieremo a preparare il rinnovo del Consiglio pastorale stesso.

Veglia per le vittime dell’omofobia
Venerdì 17 alle ore 20:00 a San Fulgenzio si farà la veglia cittadina per le vittime dell’omofobia e della transfobia. Si tratta di un momento di riflessione e di preghiera ecumenica per le persone che a causa del loro orientamento sessuale sono perseguitate e fatte oggetto di violenza.

Incontro per i giovani
Lunedì 20 alle ore 19:00 incontro per i giovani che hanno terminato l’iniziazione cristiana, aperto a quanti desiderano partecipare.

Formazione dei catechisti e cena fraterna
Mercoledì 22 alle ore 19:00 tutti i catechisti della comunità sono invitati al sesto e ultimo incontro di formazione dal titolo “ È giusto riservare l’azione dello Spirito Santo alla Cresima?”. Dopo l’incontro ci fermeremo per una cena fraterna.

Adorazione eucaristica
Giovedì 23 ci sarà in chiesa la preghiera di adorazione eucaristica. Dalle 17:30 alle 18:00 sarà animata per i bambini. Dalle 18:00 alle 18:45 la preghiera sarà silenziosa. Dalle 18:45 alle 19:30 sarà animata per gli adulti.

Assemblea comunitaria
Domenica 26 alle ore 11:30 assemblea della comunità per impostare il cammino dell’anno prossimo e per preparare il rinnovo del consiglio pastorale che accompagnerà e animerà il cammino della comunità nei prossimi cinque anni. ATTENZIONE: la messa delle 11:00 è anticipata alle 10:30.

Battesimo
Domenica 26 alle 17:00 riceverà il Battesimo Giulia. L’accompagniamo con la nostra preghiera fin da ora.

Free WordPress Themes - Download High-quality Templates