Ultime notizie
Home / Bambini

Bambini

Catechesi Bambini – Prima comunione

Gesù ci conosce, ci chiama per nome, ci parla.Catechismo
Vuole donarci  la pace, l’amicizia, il perdono, l’amore.
Nel nostro cammino di catechesi accompagniamo i bambini
a conoscere Gesù, ad incontrarlo ed accoglierlo nella Santa Eucarestia.

 “ecco io sono con voi tutti i giorni
sino alla fine del mondo”  Mt. 28,20

Incontri
La catechesi offerta ai bambini a partire dalla terza elementare è di preparazione al Sacramento dell’Eucaristia ed ha la durata di 3 anni.
Incontriamo i bambini da ottobre a maggio una volta alla settimana, il giovedì dalle ore 16:45 alle 18:00.
Nei tempi forti dell’anno liturgico, quali il Natale e la Pasqua, viviamo insieme delle celebrazioni comunitarie.  Nell’arco dell’ anno organizziamo due uscite: in primavera, una gita con la partecipazione delle famiglie e a giugno il campo estivo in compagnia dei ragazzi più grandi che si prendono cura  dell’animazione.
La Prima Comunione è celebrata all’inizio del terzo anno, a Dicembre, in corrispondenza della Festa dell’Immacolata; il gruppo prosegue poi gli incontri fino a chiusura dell’anno catechistico.

Temi
1° annoConosciamo Gesù, Il Vangelo, Annuncio del Regno di Dio, Gesù ci parla attraverso le parabole, la preghiera momento di dialogo con Gesù.
2° anno - La storia della Salvezza o dell’ Alleanza (Dio è con noi), con riferimento all’Antico Testamento (Dio ci ha sempre accompagnato) e ai Sacramenti (ed è con noi nella nostra vita).   Celebrazione del sacramento della Riconciliazione.
3° anno - Celebrazione della Prima Comunione – Approfondimento del significato dell’Eucarestia, struttura della Messa, la Chiesa comunità viva, rapporto tra Fede e Scienza, esperienza di servizio.

Testo
Unico testo di riferimento è il Vangelo, che viene consegnato ai bambini al primo anno. I bambini cominciano a familiarizzare con il linguaggio evangelico entrando in rapporto diretto con la Parola e, attraverso la preghiera, fanno esperienza di dialogo personale con Gesù.

Metodologia
La metodologia proposta tende a favorire il lavoro di gruppo e la partecipazione attiva di ogni bambino che attraverso attività pratiche, quali le schede, la preparazione di cartelloni, la proiezione di diapositive e semplici drammatizzazioni, è sollecitato ad approfondire gli argomenti trattati con lo scambio di riflessioni personali.
Gli incontri non sono “lezioni”, tutti gli ausili sono utilizzati per ascoltare e sollecitare i bambini ad aprirsi e a raccontare il loro vissuto quotidiano, riconducendo il dialogo ad un confronto sui modi possibili “per seguire la strada di Gesù”.
Tra gli obiettivi pedagogici della catechesi, inoltre, i catechisti prestano molta attenzione e cura nel guidare i bambini ad interagire fra loro, affinché tutti siano accettati senza alcun pregiudizio. Infatti è fondamentale far comprendere, nello spirito evangelico di fratellanza, che le diversità che possono emergere nel gruppo, sono una ricchezza e vanno accolte con solidarietà e gioia.
Ci piace organizzare gli incontri in modo che i bambini partecipino attivamente ai vari temi proposti, per cui a partire dalla lettura del Vangelo e dalle relative spiegazioni diamo spazio agli interventi spontanei, alla preparazione di cartelloni da tenere in aula, ai canti e a brevi drammatizzazioni. Cerchiamo anche di creare occasioni di svago come la caccia al tesoro e giochi all’aperto, in primavera organizziamo una giornata di fraternità e a giugno il campo estivo; sono tutte occasioni che permettono ai bambini di creare nuove amicizie e di sperimentare la condivisione e il piacere di stare insieme. I bambini seguono così un percorso che non è esclusivamente finalizzato ai Sacramenti ma segna l’inizio di una vita comunitaria e di servizio.

Campo estivo
Ed è proprio attraverso l’esperienza del campo estivo, che la vita comunitaria si sperimenta nel concreto: si consolidano amicizie, scattano situazioni di solidarietà, di accoglienza, di sostegno reciproco. Il campo è una vera palestra di vita che i bambini si trovano a vivere insieme e sotto l’attento controllo di noi catechisti ed educatori. Le attività del campo vengono preparate in base ad un tema che viene stabilito di anno in anno ed i servizi vengono svolti in autogestione. Oltre ai catechisti ed educatori, altre presenze fondamentali al campo sono le due cuoche che gentilmente si offrono volontarie tra le persone della nostra comunità. A tale proposito, chiediamo a chi desiderasse proporsi per il servizio di cuoca, di comunicarcelo per tempo avendo per questo campo qualche difficoltà. (si accettano nuove candidature!)
Il campo è bello perché si vive insieme!! Ci sono momenti dedicati alla catechesi, ai giochi di gruppo, al servizio ai tavoli, alle attività di laboratorio, ai canti, alle preghiere… e anche momenti di tempo libero…. E per finire in allegria … a grande richiesta …. nell’ultimo giorno del campo, i tanto attesi giochi d’acqua!!!

Liturgia della Parola della domenica
La Parrocchia offre ai bambini che seguono la catechesi l’opportunità di una Liturgia della Parola della domenica ‘a loro misura’. Tutte le domeniche dalle 11 alle 11.30 i bambini ascoltano e commentano le letture liturgiche guidati da alcuni Catechisti, successivamente il gruppo raggiunge la comunità riunita in chiesa per proseguire insieme la Messa.

Per informazioni:
Giulia : cell. 339 8859400  email: giulianicolai@yahoo.it
Francesca : cell. 349 3704675  email: fra.monteforte@gmail.com

Vi riportiamo alcuni commenti ed impressioni dei bambini che sono stati con noi nel corso dell’anno passato:
“ …del catechismo mi piace tutto: leggere il Vangelo, disegnare e fare delle scoperte su Gesù … ” –  “ …  pensavo fosse una noia mortale … ”-  “ … ho scoperto che è carino, interessante e ho scoperto nuove cose … ” –  “ … quello che conta è solo volerci bene … ”
“… io consiglierei a tutti di fare catechismo in questa Parrocchia perché tutte le catechiste ti spiegano tantissime cose, ad esempio: la storia di Gesù e altre cose…” – “…consiglio di venire a catechismo perché ci fanno giocare e ci fanno scrivere poco e non ci fanno studiare, e ci fanno fare la caccia al tesoro…”
“ … a me piace il catechismo perché è bello e divertente, è un momento di riunione con gli amici ci divertiamo e allo stesso tempo impariamo e poi facciamo tante attività carine e cartelloni colorati… alcune volte andiamo anche in giardino a fare giochi o a lavorare all’aria aperta…”
“…Il catechismo mi piace perché ci fanno fare i giochi e ci fanno imparare tanto di Gesù…”  –  “…Ma la cosa che amo di più è come ci spiegano le catechiste le cose importanti (soprattutto la vita di Gesù) …”
 “.. la cosa che mi piace fare di più a catechismo sono i cartelloni, che non sono semplici cartelloni, ma sono quelli che ti fanno imparare cose nuove. Ma la cosa che mi piace in assoluto è che ci fanno stare bene insieme e ci fanno imparare a stare in compagnia…”
“… a me piace il catechismo perché imparo tante cose utili in tutti i momenti, che mi aiutano nei momenti più difficili. E ci vado molto volentieri…”
“… a me piace il catechismo perché rincontro i miei amici. Lo consiglierei perché cresci nella fede con i tuoi coetanei. A me piace leggere il Vangelo e mettere in atto discorsi (sul Vangelo)…” – “…a me piace il catechismo perché mi piace fare i cartelloni, però la cosa più bella è quando facciamo i giochi all’aperto e le lezioni all’aperto…”
“… il catechismo mi piace perché stiamo insieme e ci divertiamo ma oltre a divertirmi e stare insieme parliamo di Gesù e di Dio. Il catechismo insegna a comportarci come Gesù. Da quando faccio catechismo so molte più cose su Gesù. E con gli amici sto di più con tutti…”
“…in me è cambiato il carattere, adesso sono più gentile e adoro andare a catechismo non vedo l’ora del campo estivo e soprattutto la giornata dei gavettoni…”
“…io mi sento amata da Dio sempre perché sono sicura che mi sta accanto ogni giorno…” “…io mi sento sempre amato da Dio perché è come un padre, so anche che lui ama me come tutte le altre persone del mondo più che può…” –  “… le volte che mi sento amato da Dio è quando sono triste e preso in giro …”
“… Ho scoperto il suo amore quando ho fatto la mia prima comunione, ma soprattutto durante il lungo cammino di catechismo…” –  “… l’Amore di Dio l’ho scoperto durante la Comunione e la Confessione…” –  “… quando ho saputo quello che ha fatto per noi…”
“… mi hanno raccontato tante storie di Gesù, ma quella più bella è quando ha moltiplicato i pani e i pesci…” –  “…quando cura il cieco con il fango perché e un miracolo gigantesco…” –  “… l’episodio che mi ha colpito profondamente è quando lo uccidono perché mi fa ricordare l’amore che ci dona…”
Free WordPress Themes - Download High-quality Templates