Ultime notizie

Liturgia

lettera_del_parrocoLettera di Aprile dell'anno 2017

Care sorelle e fratelli di San Fulgenzio, eccoci all'inizio della settimana santa. La quaresima è terminata e non possiamo più indugiare: siamo spinti a rivivere il compimento dell'esistenza terrena del nostro amato Gesù. Lasciamoci coinvolgere da lui. Fermiamo su di lui la nostra attenzione. Riduciamo al minimo le nostre occupazioni in questa settimana, per poter ascoltare, per poter risuonare, per essere toccati più profondamente.

Ringrazio Dio con voi per quanto abbiamo vissuto domenica 2 aprile: diverse famiglie e singole persone sono state a Casa Betania, alla mensa di Don Calabria, dalle anziane ospiti delle Suore Domenicane. I racconti sono quelli di incontri belli, che hanno lasciato il desiderio di incontrarsi di nuovo. Particolarmente contenti i genitori di un'esperienza condivisa con i propri figli. Spero che potremo raccogliere qualche testimonianza da condividere.

Ora lascio la parola a Cecilia che ci presenta il servizio di doposcuola di San Fulgenzio.

Dai primi di ottobre ai primi di giugno, come già molti sanno, nella nostra parrocchia è attivo un doposcuola che segue il calendario scolastico. I locali sono sul sagrato, aperti tutti i giorni dalle 15:30 alle 18:30 ad esclusione del sabato e della domenica.

L’iniziativa nasce come risposta al giubileo del 2000: come mettere un segno di conversione nel nostro territorio? Gianna Bartoli, che purtroppo non è più con noi, ebbe l’idea di volgersi ai più piccoli in difficoltà con la scuola per motivi vari. Abbiamo preso l’avvio in ottobre con un solo alunno che comunque, grazie al nome, contribuiva a dare un certo lustro all’iniziativa: Aristotele! La popolazione non è cresciuta fino all’ottobre successivo, quando gli insegnanti delle scuole del quartiere, opportunamente raggiunti, hanno cominciato a segnalare i casi bisognosi di aiuto.

La piccola comunità ha così cominciato ad ingrandirsi e ricordiamo con qualche nostalgia i tempi in cui i genitori, sentendosi responsabilmente coinvolti, si intrattenevano spesso a parlare con i “docenti” (le virgolette sono d’obbligo) e partecipavano alla gestione dell’impresa per custodirne l’irrinunciabile gratuità.

Con gli anni le cose sono cambiate. I ragazzi iscritti sono attualmente 28 con una frequenza non continua anche a motivo degli spazi limitati e della disponibilità degli adulti. Adulti che comunque sono in buon numero e costituiscono una abborracciata ma concorde e diremmo anche allegra comunità educante: si fa quello che possiamo, ognuno con i propri limiti, convinti però del senso del servizio. Con molti ci ritroviamo la domenica intorno all’eucarestia. Con tutti condividiamo la serietà dell’impegno e la fiducia nell’uomo: e non ci sembra poco.

Prima di passare agli appuntamenti del mese, desidero segnalarvi un servizio utile. Inizia la stagione nella quale il giardino ha più bisogno di acqua. Nei prossimi mesi è necessario innaffiare le aiuole e alcune piante che patiscono di più la siccità. Se qualcuno è disponibile per questo servizio, anche solo per alcuni periodi, è benvenuto o benvenuta.

Continua a leggere »

Free WordPress Themes - Download High-quality Templates